novembre 15, 2006

Le salite ardite. E le discese


Da molte parti si parla di una nuova possibile bolla finanziaria legata a internet. La cosa non dispiace in sé, ma quello che irrita i più è che possa scoppiare senza dare un educato cenno di preavviso. Il surriscaldamento è dato dalla crescita del fatturato pubblicitario (che in Italia è invece mal capito e quindi mal visto), dalle operazioni di acquisizione da parte di grandi corporations (google, yahoo ecc.) e in generale dalla grande effervescenza finanziaria e anche creativa del settore. I blog sono solo una parte della storia, ma sono un buon punto di osservazione. I grafici della crescita del mondo dei blog sono di particolare interesse. E opportunamente realizzati in modo da infondere ottimismo.

David Sifry, fondatore e Ceo di Technorati, ha pubblicato il 6 nov. il suo rapporto sullo stato della blogosfera. Oltre ai dati sulla crescita, sull'aumento della frequenza di aggiornamento, sul ritorno dei siti dei media tradizionali e sul ridimensionamento relativo dei blog, il rapporto contiene anche una indicazione sulla suddivisione linguistica dei blog. L'inglese appare incalzato dal giapponese e l'italiano conterebbe per il 2%. Sono dati in apparenza poco solidi, ma comunque indicativi della rilevanza della questione linguistica. E su questo torneremo.

Per concludere in tema di salite e discese, fatevi un giro su questo bel giochino.
E' in flash, ma viva il flash se serve a fare cose così. Vedete qui sotto cosa arriva a fare il solito virtuoso.

3 commenti:

luciano ha detto...

I grafici a linee sembrano altimetrie (...) le torte sono inequivocabili, pregnano statistica da ogni pixel. Il giochino è da panico. Di fonte a lui il mio diletto ROBOCLAW impallidisce (non lo linko per (farti)ritrovare il gusto della ricerca...). La "blogosfera" mi ricorda l'arrivo in massa degli utenti PC-WIN di una dozzina d'anni fa.

e.r. ha detto...

Bello roboclaw. Avevo giusto quelle tre ore di notte che non sapevo cosa fare...

InfoIT ha detto...

ok ROBOCLAW e' terrificante.... se continuate cosi io devo trovare chi mi mantiene a me ed alla mia famiglia