giugno 14, 2007

The critical seven


Contro ogni aspettativa, un grande successo, una partecipazione sei volte superiore alle attese. Napoli è sì strozzata dal traffico e dalla monnezza, ma sette (7) pedalatori ciclisti a scopo politico dimostrativo hanno appunto dimostrato che la bici si muove anche tra le lamiere e che la bicicletta fa così bene che anche se la "mass" era = 7 si è riso anziché piangere.

5 commenti:

llutor ha detto...

Ci sono i tedeschi che arrivano colla nave AIDA che sono minimo 30 a botta (e si portano le bici loro) arrivano, esplorano, e si dileguano. Si capisce che sono una vera massa critica perchè dicono: munnezzenn ovunquen, ciclisten manco l'ombren.
Comunque l'impegno c'e'. Tempo permettendo entro la partenza per le vacanze si arriva pure a 10. Poi viene l'inverno e si fa massa critica in palestra.

e.r. ha detto...

Durante il fragoroso corteo a sette abbiamo incontrato anche noi il tedesco. Veniva in bici da Trento e cercava un campeggio all'uscita di un tunnel. Gli abbiamo offerto un tarallo e lo abbiamo accompagnato all'ostello. Auf wieder sehen.

Maxime ha detto...

Ciao, scusa l'off-topic, ma ho visto che sei iscritto al PubCamp che si svolgerà sabato prossimo a Chieti e così ho pensato di passare a controllare se la tua presenza è confermata. Spero tanto di conoscerti. A presto, Massimo.

David ha detto...

le strade di Napoli sono ormai impraticabili per la mia bici da corsa... E per il mio povero didietro :|

fzzzzzzz ha detto...

Vedo anche Orazio?
Tanti saluti!
Sono molto fiera, ne conosco due su dieci!
Ache qui si va in bici, ma èmeno eroico.
fzzzzzzz